Circolare di Studio n. 20 del 07/10/2019

Emissione fatture elettroniche immediate e differite – novità

 

Gentile Cliente,

come anticipato con nostre precedenti circolari, dal 1° luglio 2019 sono entrate a regime le nuove regole per l’emissione e l’invio allo SDI delle fatture elettroniche (ex DL 119/2018). Con la Circolare n. 14/E del 17 giugno 2019, l’Agenzia delle Entrate, era intervenuta sul tema fornendo, oltre ad altri aspetti, indicazioni operative in materia di emissione di fatture immediate e differite. Con la presente circolare forniamo quindi un aggiornamento delle regole da seguire in materia di fatturazione.

- Fatturazione immediata:

I provvedimenti emessi dispongono un lieve allungamento dei tempi utili per la generazione ed invio allo SDI della fattura elettronica. Il termine inizialmente previsto di 10 giorni è ora infatti fissato in 12 giorni.

Pertanto la fattura elettronica “immediata” può essere emessa, a scelta dell’operatore, nel giorno di effettuazione dell’operazione oppure può essere generata, ed inviata allo SdI, nei 12 giorni successivi.

In entrambi i casi la data da indicare sul documento è quella del giorno in cui l’operazione è stata effettuata.

Si segnala che le sanzioni per eventuali ritardi nell’invio delle fatture sono particolarmente onerose, Vi invitiamo quindi a prestare particolare attenzione al rispetto del suddetto termine.

- Fatturazione differita:

Su tale punto è recentemente intervenuta l’Agenzia delle Entrate che ha parzialmente rivisto le indicazioni fornite in precedenza.

Sulla base di tale recente intervento viene chiarito che, nel caso di consegna di beni risultanti da documenti di trasporto o altro documento idoneo, qualora l’operatore opti per l’emissione della fattura riepilogativa a fine mese, la data da indicare sulla fattura potrà essere anche quella dell’ultimo giorno del mese.

In precedenza l’Agenzia aveva invece fornito esempi che non prendevano in considerazione tale ipotesi ma individuavano, ad esempio, quale giorno da indicare quello dell’ultima consegna.

Tale apertura si ritiene possa quindi rappresentare una semplificazione amministrativa consentendo di procedere alla fatturazione alla fine di ciascun mese, come spesso avveniva nella prassi con la fatturazione cartacea.

Lo Studio rimane a disposizione per qualsiasi chiarimento ed assistenza.